trova un evento

Cosa ti interessa?

Dove

Quando?


2 luglio 2021 |

Dichiarazione dei redditi: sconto del 20 per cento per i Soci Arci al Caaf Cgil

Dichiarazione dei redditi: sconto del 20 per cento per i Soci Arci al Caaf Cgil

Si rafforza e intensifica, con una nuova convenzione, il rapporto di collaborazione tra la CGIL Emilia-Romagna e l’Arci Emilia-Romagna. A partire da giugno, il Caaf CGIL Emilia-Romagna praticherà ai soci Arci (in regola con l’iscrizione dell’anno in corso e non iscritti alla CGIL) uno sconto del 20% sulle pratiche che riguardano le dichiarazioni per il 730, il Modello Redditi e Imu. Per le altre pratiche (rapporti di lavoro domesitico, successioisi, adempimenti titolari partite Iva) verrà applicato uno sconto del 5%.

In più, nelle sale di attesa e nelle aree riservate all’accoglienza degli uffici del Caaf CGIL Emilia-Romagna, verrà esposto il materiale informativo dell’Arci riguardo alla destinazione del 5 per mille. A sua volta l’Arci Emilia-Romagna si impegna a pubblicizzare nei suoi circoli i servizi offerti e le comunicazioni del Sistema Fiscale CGIL, oltre a mettere a disposizione (qualora si rendesse necessario) i propri locali per attività di consulenza fiscale e assistenza da parte del personale del Sistema Fiscale CGIL.

“L’Arci regionale conta 250 mila soci e 800 circoli. L’obiettivo di questa convenzione, oltre a offrire un ulteriore servizio al nostro socio anziano magari già iscritto alla CGIL, è anche creare un interesse nei soci più giovani che hanno bisogno di tutele e che spesso faticano ad avere la necessaria formazione”, spiega Massimo Maisto, presidente dell’ARCI Emilia-Romagna.

“Credo che questa convenzione possa essere utile anche in prospettiva, un ulteriore passo per ragionare e lavorare assieme e per trovare nuovi spazi per informare i giovani sui diritti delle lavoratrici e lavoratori”, aggiunge Rossella Vigneri, presidente dell’ARCI Bologna.

“Per il Caaf CGIL Emilia-Romagna questa è una convenzione importante perché rende più vicine due grandi organizzazioni, la CGIL con i suoi servizi e l’ARCI con le sue strutture. L’obiettivo comune è fornire tutela fiscale a tutti gli iscritti Arci a condizione economiche migliorative rispetto all’utente normale, perché in un momento così complicato della vita politica, sociale ed economica, è importante condividere alcune nostre proposte con tutti coloro che sono interessati a sostenerle e a percorrere un pezzo di strada assieme”, sottolinea Costantino Ricci, presidente del Caaf CGIL Emilia-Romagna.

“Con la sottoscrizione di questa convenzione, CGIL E Arci renderanno ancora più efficace il loro impegno nei confronti delle persone che hanno bisogno di assistenza e tutele di qualità con costi contenuti”, conclude il segretario generale della CGIL Emilia-Romagna Luigi Giove.

Ti invitiamo a postare commenti attinenti all'argomento. La redazione si riserva il diritto di cancellare ogni commento ritenuto offensivo o inutile.
Tutti i campi sono obbligatori