trova un evento

Cosa ti interessa?

Dove

Quando?


20 giugno 2017 | Teatro

Per la Giornata Mondiale del Rifugiato doppio appuntamento con i Cantieri Meticci

Per la Giornata Mondiale del Rifugiato doppio appuntamento con i Cantieri Meticci

Martedì 20 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, Cantieri Meticci propone due spettacoli, in due diverse città, all'interno di due suggestive cornici:

Ore 20 - Cortile del Pozzo di Palazzo D’Accursio, Bologna
LOST GENERATION
Regia di Pietro Floridia
Drammaturgia collettiva creata durante il laboratorio di formazione guidato da Pietro Floridia e Antar Mohamed Marincola e realizzato nell’ambito del progetto AMITIE CODE, cofinanziato dall'Unione europea e coordinato dal Comune di Bologna.
LOST GENERATION vede per protagonista V., un figlio delle colonie, di padre italiano e madre somala, costretto a crescere in un brefotrofio a Brava, in Somalia, perché ritenuto illegittimo. La legge che regolava la condizione dei mulatti infatti recitava “il meticciato è un delitto contro Dio, contro la vita e l’umanità”. Così V. finisce per appartenere alla “lost generation”, la generazione dei figli di padri italiani che non volevano riconoscerli e madri somale considerate delle prostitute. Ma V. vuole un cognome, così decide di tentare di rintracciare l’uomo di cui reca la firma in calce ad uno sbiadito documento che ha trafugato dal brefotrofio. Dopo lunghe peregrinazioni, dopo essere arrivato in Italia a bordo di una bananiera, V. arriva a scoprire che quel nome ora corrisponde ad un alto funzionario che vive in una sorta di castello in un paese del nord Italia. E che pare non abbia alcuna intenzione di riceverlo. Ed ecco che incomincia un corpo a corpo tra la comunità che si chiude a protezione dei propri segreti e privilegi e lo straniero giunto dal buio di un passato scomodo, da un rimosso che potrebbe destabilizzare l’ordine dell’intero paese. 
Segui l'evento facebook!

 
Ore 20 - Rocca Sforzesca, Prato
CIRCONDA
Otto giovanissimi circensi raccontano un viaggio clandestino, senza meta, fatto di peripezie e solitudine, ma anche di incontri magici che danno forza per non rinunciare ai propri sogni.
Lo spettacolo è l'esito finale del laboratorio di teatro circo tenutosi a Bologna.
 
Per maggiori info, visita il sito di Cantieri Meticci.
 
Ti invitiamo a postare commenti attinenti all'argomento. La redazione si riserva il diritto di cancellare ogni commento ritenuto offensivo o inutile.
Tutti i campi sono obbligatori