trova un evento

Cosa ti interessa?

Dove

Quando?


Dal 25 marzo al 20 maggio 2019 | Festival

Paradiso Jazz Festival: la primavera bolognese all'insegna del jazz internazionale

Paradiso Jazz Festival: la primavera bolognese all'insegna del jazz internazionale

Sarà Terence Blanchard, autore delle musiche dei più importanti film di Spike Lee, in quintetto con il suo E-Collective, ad aprire la dodicesima edizione del Festival Paradiso Jazz. 

La rassegna, ideata e organizzata dal Circolo Arci San Lazzaro, si conferma come uno degli appuntamenti culturali più importanti della primavera bolognese con sei appuntamenti che ci traghetteranno fino alle porte dell’estate. 
 
Il Festival, grazie alla direzione artistica di Marco Coppi e la produzione di Franco Fanizzi, è stato capace, negli anni, di attirare ospiti di caratura internazionale e di caratterizzarsi attraverso la costante ricerca di un equilibrio tra la sperimentazione jazzistica contemporanea e la tradizione impersonata da artisti che hanno fatto la storia del jazz mondiale.
 
Non è un caso, allora, che Paradiso Jazz festeggi dodici anni di attività consolidandosi come una rassegna amata da un pubblico intergenerazionale, un evento in cui è possibile imbattersi in un’atmosfera originale e non scontata. Prova di ciò è la splendida Sala Paradiso del Circolo, storico tempio del liscio e della musica tradizionale emiliana, che è diventata al contempo un luogo di sperimentazione e commistione di generi e linguaggi. 
 
Ma l’edizione di quest’anno di Paradiso Jazz non si ferma alla qualità della proposta musicale: il Festival dell’Arci San Lazzaro volge lo sguardo al mare, interrogandosi su ciò che sta accadendo nel Mar Mediterraneo e supportando in maniera concreta la piattaforma non governativa Mediterranea Saving Humans, un’azione di denuncia e monitoraggio su quanto sta accadendo nei nostri mari, un progetto di attivazione collettiva che ha visto tantissime associazioni e organizzazioni della società civile mobilitarsi in questi mesi. 
 
E non poteva essere altrimenti perché, nelle parole degli organizzatori, “in una contingenza sociale e politica come quella che stiamo attraversando, noi che amiamo il jazz e ci identifichiamo nei suoi valori non possiamo che sentirci parte in causa, offesa, indignata e ribelle alle chiusure che vengono opposte a quella parte di umanità che cerca dignità e libertà nei territori italiani ed europei.”
 
Venendo alla programmazione musicale, Paradiso Jazz propone anche quest’anno un ampio ventaglio di espressioni dell’universo jazzistico contemporaneo. Ospiti di questa edizione saranno due virtuosi di punta della tromba come il già citato Terence Blanchard con E-Collective (25 marzo) e Avishai Cohen Quartet (30 aprile), entrambe le formazioni portatrici di un suono moderno che nasce da solide radici affondate nella tradizione e nella lezione di Miles Davis.
 
Due grandi nomi della batteria: Dave Weckl con l’amatissimo chitarrista Mike Stern (15 aprile) per una fusion Jazz-Rock fenomenale; e Peter Erskine & The Dr. Um Band (6 maggio) per ascoltare un drumming che ha segnato il jazz e la fusion nel mondo musicale da sempre. 
 
Proposta di assoluta novità ed interesse (Paradiso Jazz è solito inserire in cartellone un appuntamento con musicisti di grande qualità meno conosciuti dal pubblico italiano) David Helbock’s Random/Control (8 aprile) trio austriaco di polistrumentisti dalla ritmica vivacissima che si avvalgono oltre che degli strumenti tradizionali (piano,tromba, sax) di basso tuba, didgeridoo, elettronica, vari tipi di fiati e strumenti etnici e classici. 
 
Il Festival si chiuderà con il ritorno dopo dodici anni di Archie Shepp con il Massimo Faraò Trio (20 maggio). Il sassofonista Shepp è uno dei protagonisti viventi della grande epopea del jazz dalla seconda parte del novecento a oggi.
 
 
Paradiso Jazz è realizzato in collaborazione con Arci Bologna, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del progetto Polimero di Arci Emilia-Romagna, e con il patrocinio del Comune di San Lazzaro di Savena. La rassegna è inoltre sostenuta da alcuni sponsor commerciali.
 
Tutti i concerti si svolgeranno nella Sala Teatro Paradiso (via Bellaria, 7 - San Lazzaro di Savena).
 
Come sempre sarà possibile prenotarsi per gustare, prima dei concerti, un’ottima cena a base di piatti tipici della gastronomia locale (prenotazione obbligatoria). 
 
Inizio concerti: ore 22.
 
Ingresso: 20 euro (15 per gli studenti).
 
Prevendite su Ticket Now

https://botteghinoweb.com/
 
Per info e prenotazioni
T. 051 627993
FB Paradiso Jazz Bologna
 
Ti invitiamo a postare commenti attinenti all'argomento. La redazione si riserva il diritto di cancellare ogni commento ritenuto offensivo o inutile.
Tutti i campi sono obbligatori