trova un evento

Cosa ti interessa?

Dove

Quando?


17 marzo 2021 | Solidarietà e volontariato

Nasce il Consorzio Officine Solidali, un nuovo strumento Arci dedicato ad Accoglienza

Nasce il Consorzio Officine Solidali, un nuovo strumento Arci dedicato ad Accoglienza

Si è costituito il 2 marzo il “CONSORZIO OFFICINE SOLIDALI s.c.r.l.”, che opererà nel campo dell’accoglienza, delle politiche di promozione dei diritti delle persone di origine straniera e, più in generale, nel campo dei progetti e delle attività contro le diseguaglianze.

Il Consorzio, che annovera fra i suoi soci fondatori Arci nazionale e 22 realtà territoriali Arci, tra le quali ArciSolidarietà Bologna e numerosi comitati, associazioni e cooperative affiliate, opererà secondo un innovativo sistema a “rete” attraverso l’azione fra soggetti diversi dei territori.

Si tratta di uno strumento importante, voluto fortemente dall’Associazione, che permetterà tra le altre cose di rafforzare le azioni di contrasto a diseguaglianze e discriminazioni, sviluppando nuove progettualità in favore del territorio.

Ma non solo: il Consorzio proietta concretamente tutta l’Associazione nel nuovo scenario del Terzo Settore a seguito dell’approvazione del Codice omonimo; si raccoglie così una sfida che implementa la capacità di tutta l’Arci di promuovere con azioni concrete il coinvolgimento di nuovi stakeholders nell’impegno a servizio alla comunità sociale.

Pensiamo infatti che questo sia il terreno privilegiato dell’innovazione sociale, capace di sperimentare e costruire buone prassi di welfare, innovare la partecipazione attiva alla comunità e così influenzare positivamente le amministrazioni pubbliche.  Ma anche e soprattutto rispondere ai bisogni delle persone e delle comunità locali: in questo senso la nascita di Officine Solidali rappresenta la differenza fra l’anelito di cambiamento di ciascun singolo e la condivisione di idee e obiettivi di una associazione che si dota di strumenti adatti e utili.

Lavorare insieme per cambiare le cose, convinti che lo sforzo collettivo possa farci puntare al meglio.

Ti invitiamo a postare commenti attinenti all'argomento. La redazione si riserva il diritto di cancellare ogni commento ritenuto offensivo o inutile.
Tutti i campi sono obbligatori

Commenti

Un modo intelligente per rispondere in modo più efficiente ed efficace alle esigenze di persone che hanno bisogni essenziali che non possono per tanti motivi essere soddisfatti da loro stesse. Francesca
Francesca bitetti 06 marzo 2021 ore 09.57
buongiorno, sarei interessata a partecipare alle attività del consorzio officine solidali in qualità di antropologa/mediatrice culturale. è possibile instaurare un accordo di collaborazione? grazie, un saluto, costanza t.
costanza 09 aprile 2021 ore 17.15