trova un evento

Cosa ti interessa?

Dove

Quando?


27 ottobre 2017 | Servizio civile

Luoghi della Memoria: il Poligono di tiro

Luoghi della Memoria: il Poligono di tiro

Uno dei luoghi fondamentali per la memoria della Resistenza a Bologna è il Poligono di tiro in via Agucchi 98.
Qui furono fucilati 270 tra partigiani o cittadini vittime delle rappresaglie nazifasciste.

Il 27 ottobre si è svolta una toccante commemorazione dei caduti, alla quale hanno preso parte le scuole del quartiere Navile, le istituzioni, i cittadini ma soprattutto il partigiano Renato Romagnoli, nome di battaglia “Italiano”, comandante della Settima Brigata GAP.

Proprio la sua presenza ha conferito a questa commemorazione un valore speciale, infatti con la sua testimonianza Romagnoli ha trasmesso l’emozione e la grandezza della lotta partigiana.
“Italiano” ha voluto porre l'accento sul grande valore che rappresenta la Resistenza per il nostro paese, poiché questa ha permesso al popolo italiano di non essere spettatore passivo della Liberazione, ma di esserne a sua volta artefice, paragonandola a un secondo Risorgimento.
Di Romagnoli ci colpisce particolarmente la lucidità con la quale racconta i combattimenti svolti dalla Settima Brigata GAP, da lui comandata: la liberazione dei detenuti politici nel carcere di San Giovanni in Monte, altrimenti destinati a morte certa, la battaglia di Porta Lame e la battaglia della Bolognina.
Battaglie eroiche contro le forze nazifasciste, di gran lunga più numerose, che hanno fatto la storia della Liberazione di Bologna.

L’intento della commemorazione è stato quello di creare un ponte tra generazioni affinché la memoria di coloro i quali hanno dato la vita per la libertà e la democrazia possa farci rendere conto di quanto questi valori non vadano dati per scontati

Ti invitiamo a postare commenti attinenti all'argomento. La redazione si riserva il diritto di cancellare ogni commento ritenuto offensivo o inutile.
Tutti i campi sono obbligatori