trova un evento

Cosa ti interessa?

Dove

Quando?


19 giugno 2020 | Politiche e diritti

Black Lives Matter: manifestazione a Imola

Black Lives Matter: manifestazione a Imola

Il Comitato Pace e Diritti del circondario imolese, al quale aderisce anche Arci bologna, portando avanti gli obiettivi per cui è nato, a partire dal superamento dei decreti sicurezza, per la dignità delle persone, contro ogni forma di discriminazione, aderisce al flash mob contro il razzismo organizzato dalla Rete Degli Studenti Medi - Imola e dall'Associazione Senegalesi Imola.

Il ritrovo, distanziati e con mascherina, è domani venerdì 19 giugno, alle ore 18, in piazza Matteotti a Imola.


Di seguito il comunicato delle associazioni promotrici:

L'associazione Senegalese insieme alla Rete degli Studenti Medi di Imola organizza per venerdì 19 giugno un flash mob in solidarietà al movimento antirazzista Black Lives Matter

L'uccisione di George Floyd a Minneapolis ha mobilitato tutto il mondo al grido di Black Lives Matter. La vita dei neri e delle nere conta. L'associazione Senegalese di Imola con i ragazzi e le ragazze della Rete degli Studenti Medi di Imola abbracciano fortemente questa causa e scendono in piazza anche a Imola venerdì 19 giugno alle 18:00 in Piazza Matteotti.

Verrà organizzato pacificamente un flash mob, rispettando la distanza di sicurezza e le norme in vigore, come sta accadendo in tutta Italia, non solo per mostrare solidarietà alle persone nere in America, ma anche per ricordare che il razzismo e l'afrofobia è presente anche nel nostro Paese.

"L'Europa e l'America hanno una cosa in comune: il razzismo. A seconda del paese in cui vivi, un bianco attua una supremazia contro qualcuno", dichiara Adji Mbengue, vicepresidente dell'associazione Senegalese. "In Italia prima c'erano gli ebrei, i terroni, gli albanesi, i rumeni, i magrebini, oggi le africane e gli africani neri.", aggiunge.

"Come giovani cittadini del 2020 sentiamo forte la necessità di porre l'attenzione su un problema purtroppo ancora molto presente in Italia, sentendoci responsabili di dare forma al mondo futuro che vogliamo", concorda Alice Conti, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi Imola.

La distinzione per il colore della pelle in un mondo globalizzato oggi perde di significato, per questo si invita la comunità a portare una propria riflessione e la solidarietà verso un tema che da alcune settimane sta riscuotendo rilevanza mondiale.

Insieme a giovani e alle associazioni che aderiranno ci si aspettano tante e tanti cittadini, pronti a dimostrare con una maglietta nera il propri impegno contro le discriminazioni.

Ti invitiamo a postare commenti attinenti all'argomento. La redazione si riserva il diritto di cancellare ogni commento ritenuto offensivo o inutile.
Tutti i campi sono obbligatori